“Francesco Padre”, è un omaggio ai cinque uomini di equipaggio e al loro cane “Leone”

fonte: Digressionemusic

“Francesco Padre”, è un omaggio ai cinque uomini di equipaggio e al loro cane “Leone”, morti incolpevolmente per un attacco esterno da navi militari nella notte tra il 3 e 4 novembre 1994. I loro corpi non furono deliberatamente recuperati.

Il brano “Francesco Padre” è tratto dal CD “Samba delle Streghe”, secondo album degli Os Argonautas, pubblicato da Digressione Music con il sostegno di PUGLIA SOUND RECORDS 2016 – REGIONE PUGLIA – FSC 2007/2013 “Investiamo nel vostro futuro”.

Il disco raccoglie dodici brani di cui dieci composizioni originali e le due riletture di “Sporca Estate” di Piero Ciampi e “Disseram Que Eu Voltei Americanizada” di Luís Peixoto e Vicente Paiva che lo composero esplicitamente per Carmen Miranda. Da sempre impegnati nella diffusione in Italia della cultura letteraria e musicale del Portogallo e del Brasile, la formazione barese ha spostato il confine della propria ricerca sonora più avanti, proponendo un sound ancor più maturo e raffinato, nel quale la canzone d’autore italiana incontra i ritmi e le melodie della nuova musica brasiliana, il tutto arricchito da influenze che spaziano dal rock al reggae passando per la world music, dando vita ad una sorta di Tropicalismo Mediterraneo. La ciurma degli Os Argonautas, composta da Federica D’Agostino (voce), Giovanni Chiapparino (percussioni, piano, Rhodes, accordeon, bandoneón, synth, basso), Domenico Lopez (chitarra classica, flamenenca, fretless e portoghese, guitalele), Alessandro Mazzacane (violoncello), Giulio Vinci (chitarra classica ed elettric, bouzouki e cori), per l’occasione si è arricchita delle partecipazione di due ospiti d’eccezione, Jaques Morelenbaum al violoncello e Daniele Di Bonaventura al bandoneón, a cui si aggiungono le collaborazioni di Andrea Campanella (clarinetto), Alessio Campanozzi (basso e contrabbasso), Antonello Losacco (contrabbasso) Roberto Piccirilli (violino e viola) Domenico Ricco (basso) – Raki (cat) e le voci di Cris Chiapperini e Danilo Grillo.

Articoli correlati:

Ricordi in archivio. Speciale “Francesco Padre” da Molfetta – Rai DUE 1994

 

ECCO CHI HA ASSASSINATO I PESCATORI ITALIANI DEL FRANCESCO PADRE

Precedente Nel processo del nuovo porto di Molfetta qualche teste comincia a perdere la memoria Successivo Con novembre riprendono i roghi d'auto notturni