Corre voce che in un noto foglio stampato milanese, alla notizia della candidatura di Nino Di Matteo, per le elezioni suppletive del Csm, il solito scriba, addentro a cose di mafia e annessi e connessi, sia saltato sulla sedia. Se ne sarebbero sentite le voci sin nei corridoi. Lo scriba... Continua »