Il Comune indica le norme per l’accesso a Cala Sant’Andrea, ma non c’è nessuno che le fa rispettare.

Questo cartello lo trovate all’entrata di Cala Sant’Andrea e indica le norme per l’accesso alla spiaggia libera e si invitano i cittadini a rispettarle. Ma, oltre allo stemma del Comune di Molfetta, non ha una firma, non indica chi deve controllare e non indica le sanzioni per chi non rispetta le norme indicate. Inoltre sul cancello è esposto un altro cartello che indica altri divieti. Oltre il divieto di balneazione, che viene coperto a seconda della stagione, c’è un divieto a tuffarsi che è quotidianamente ignorato specialmente da minori non accompagnati. A fine serata arrivano anche le moto d’acqua con due o tre spericolati giovanotti a bordo che si esibiscono in pericolose evoluzioni e impennate.  

Insomma è inutile ripeterlo ma ancora una volta dobbiamo denunciare l’incapacità del primo cittadino a far rispettare le regole che egli stesso emana. Nel contempo siamo preoccupati per la situazione d’emergenza sanitaria che si crea quotidianamente in Cala Sant’Andrea e non c’è nessuno che controlla. Noi documentiamo e sappiamo, poi, chi denunciare per le gravi omissioni.

 

Precedente Incendio al vivaio "De Nicolo" al confine tra Molfetta e Terlizzi Successivo A distanza di 48ore un'altra auto distrutta in via Pia