A Pasqua, con le giostre, è ancora Carnevale

Il sottoscritto, Matteo d’Ingeo, in veste di coordinatore del Movimento civico “Liberatorio Politico”, ai sensi degli articoli 60 e 62 dello Statuto Comunale interroga il Sindaco della Città in merito alle tematiche in oggetto. Premesso che:

  • nella seduta di Giunta Comunale del 30 Gennaio 2018, su proposta della ex assessora Germano Carmela, con Delibera n.38, furono approvate le iniziative legate al Carnevale molfettese 2018. In particolare le attività da svolgere nella villa comunale da due titolari di società di attrazioni viaggianti, Fabio e Vitangelo Luciani,  ovvero l’installazione di giostre per il periodo temporale legato al carnevale”;

si chiede al Sindaco, come mai le giostre sono ancora al loro posto se il periodo temporale legato al carnevale” è abbondantemente scaduto? Inoltre chiediamo se i titolari delle giostre hanno pagato l’occupazione di suolo pubblico per tutto il periodo di permanenza e se il Dirigente Territorio ha acquisito il permesso della Soprintendenza e Commissione Paesaggistica dal momento che la Villa Comunale è protetta da vincolo “ope legis” in quanto bene di interesse storico. 

Be Sociable, Share!
Precedente Nell'ultima seduta di Consiglio Comunale nessun consigliere ha chiesto la parola per fatto grave sull'eventuale incompatibilità di Pino Amato Successivo Andria, rubava auto di grossa cilindrata e rapinava camionisti: arrestato 46enne