Ricomincerà a breve la querelle della “pedana d’accesso” alla “spiaggia proibita” di Cala S.Andrea?

II Capo del Circondario Marittimo e Comandante del Porto di Molfetta con Ordinanza n. 29 del 3.5.2019 ha reso noto che, a seguito di incarico ricevuto dal Comune di Molfetta, la Soc. “STES S.r.I. di Mola di Bari svolgerà  attività di ricognizione dei fondali marini all’interno della Cala Sant’Andrea del Comune di Molfetta, al fine di eventuale bonifica bellica.

Pertanto a partire dal giorno 06.05.2019 e sino al giorno 22.05.2019, in concomitanza delle attività di ricognizione dei fondali marini presso la Cala Sant’Andrea del Comune di Molfetta, è fatto divieto di qualsiasi concomitante attività, sia di superficie che subacquea.

Ricomincerà a breve la querelle della “pedana d’accesso” alla “spiaggia proibita” e le pressioni delle lobby dei proprietari dei Bed & Breakfast che “regalavano” nella loro offerta promozionale, delle loro strutture, “la spiaggia a due minuti a piedi“?

 

 

articoli correlati:

Pedane d’accesso a mare, dove è vietata la balneazione?

Bed & Breakfast “a 1 o 2 minuti a piedi dalla spiaggia”; svelato il mistero della pedana a cala S.Andrea?

Dopo l’ammissione di colpa per la pedana in cala S.Andrea si dimetta la Giunta Minervini

Precedente Pensionato ucciso a Manduria, il gip: "Maggiorenni in carcere perché famiglie incapaci di educarli e controllarli" Successivo Ancora un rogo nella notte in via Sergio Fontana