Bari, ecco i covi della criminalità a Japigia: vetri antiproiettile e due rottweiler come guardie

fonte: http://bari.repubblica.it

Scoperti i covi della criminalità organizzata nel quartiere Japigia di Bari. Gli agenti della squadra mobile della questura hanno individuato e sequestrato alcune piccole strutture abusive, nell’ambito delle indagini sui recenti omicidi avvenuti nel quartiere. Sono state perquisite quattro abitazioni e le parti comuni dei rispettivi palazzi.

Nel corso delle ispezioni di due intere aree condominiali delle palazzine popolari di via Guglielmo Appulo, nel cuore della zona denominata ‘Quadrilatero’, sono stati individuati quattro manufatti abusivi, tre in lamiera, apparentemente ordinari box auto, ed uno in muratura, dotati però di botole nascoste che, attraverso veri e propri condotti di fuga, consentivano il passaggio pedonale tra le aree delle palazzine popolari attigue.

 

In base a quanto già acquisito durante l’indagine, i manufatti costituivano la copertura per veri e propri ‘covi’, dotati di vie di fuga utili in caso di intervento delle forze dell’ordine, che si ritiene siano stati utilizzati da esponenti della criminalità organizzata anche per riunirsi e pianificare attività illecite.

I proprietari dei quattro manufatti sono stati denunciati invasione di terreni ed edifici, nonché per la violazione alle norme urbanistico – edilizie. Le strutture saranno ora demolite. Nel corso delle perquisizioni, nel vano caldaie di uno degli immobili interessati, grazie al fiuto di uno dei cani antidroga, è stato rinvenuto e sequestrato a carico di ignoti un involucro in cellophane contenente circa 10 grammi di marijuana.

 

Be Sociable, Share!
Precedente A meno di 24h dalla pubblicazione del nostro post, ritrovato un presunto ordigno a Torre Gavetone Successivo La muraglia pensile e la “servitù pubblica di passaggio”