Prima multa ai padroni (indisciplinati) di cani ? E’ il caso di dire, che bella figura di m….

12473728_511689222344602_4998216221927095018_o

In questi mesi – spiega il sindaco Paola Natalicchio – tanti cittadini ci hanno chiesto un segnale forte per contrastare un vero e proprio attacco al decoro a cui assistiamo ogni giorno sui marciapiedi e nelle aiuole da parte dei padroni dei cani, che evidentemente amano più gli animali che la città…”.

Ed ecco l’annuncio in pompa magna, come se fosse un evento straordinario, della prima multa ai proprietari dei cani privi di idonee attrezzature di raccolta delle feci. Sono scattati i controlli degli agenti ambientali del nucleo di Polizia Municipale che stanno dando attuazione “all’ordinanza sindacale n.23886 del 04 Aprile 2014 “ ( così recita il comunicato sulla farina istituzionale);  evidentemente,  l’operatore ha sbagliato a riportare l’ordinanza? Quella giusta è la n.23886 del 04 Aprile 2014 o la n. 25308 del 9.4.2014? Chi ha sbagliato? L’operatore o chi ha pubblicato l’ordinanza errata sulla pagina del Comune? Oppure esistono due ordinanze ma nessuno delle due è mai stata notificata ai cittadini?

Schermata 2016-01-22 alle 22.50.48

Non sappiamo chi ha preparato questa azione di mera “propaganda” ma, chiunque sia stato, sicuramente dovrebbe essere allontanato dal suo posto perché certe figuracce vanno sanate con le giuste sanzioni. E poi, prima di mettere in rete questa becera attività di comunicazione, pensate alla seconda figura di m…. che ha fatto l’amministrazione.

Schermata 2016-01-23 alle 18.32.51

Sapete qual è? Molto semplice; se un sindaco fa sfoggio di una presunta multa (a questo punto nulla e impugnabile) per la non osservanza di un’ordinanza sindacale del 4 Aprile 2014 (o del 9.4.2014), e la prima multa la facciamo il 12 Gennaio 2016, viene spontaneo chiedersi se in questi due anni sono stati mai sanzionati altri cittadini; e allora pubblicate tutte le multe fatte in questi anni perché la città è stata sempre piena di merda. Pertanto nessuna discontinuità con il passato.

Sono trascorsi quattro anni dal giorno in cui il SindacoSenatorePresidente Azzollini presentò, in una delle sue campagne di propaganda, Scoobiblu, lo scooter adibito alla raccolta delle deiezioni canine, voluto dall’Asm e dal Comune di Molfetta.

Pura propaganda anche quella, perchè proprio quel tratto di strada di Via Maranta diventò il punto di raccolta più “significativo” delle feci canine cittadine.  

In questi anni cosa è accaduto? Le feci canine si sono moltiplicate in tutta la città, controlli non ce ne sono stati, “l’aspirafeci mobile” non si è più visto e nel salotto buono della città qualcuno pensò bene di spendere il denaro pubblico per piantumare dei “cavolfiori colorati” proprio dove Azzollini aveva promesso guerra alle feci canine.

I cavolfiori crescevano bene … e la merda aumenta

La fa lui ma è tua! ogni lasciata è pestata!”

Lui la fa e tu la pesti? Ora non più, ci pensa il sindaco Azzollini

con l’aspirafeci comunale

Utilizzando il sito o eseguendo lo scroll della pagina accetti l'utilizzo dei cookie della piattaforma. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Altervista Advertising (Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.) Altervista Advertising è un servizio di advertising fornito da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. Dati Personali raccolti: Cookie e varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio. Luogo del trattamento: Italia – Privacy Policy: https://www.iubenda.com/privacy-policy/8258859 Altervista Platform (Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.) Altervista Platform è una piattaforma fornita da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. che consente al Titolare di sviluppare, far funzionare ed ospitare questa Applicazione. Dati Personali raccolti: Cookie e varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio. Luogo del trattamento: Italia – Privacy Policy: https://www.iubenda.com/privacy-policy/8258716

Chiudi