10 anni a “Rafanill”, storico boss foggiano. Ora la condanna è definitiva

fonte: http://www.immediato.net

10 anni a uno degli storici capi clan della mafia foggiana, Raffaele Tolonese detto “Rafanill”. Il boss ha incassato il secco no della Cassazione al ricorso dei suoi legali. Dunque la condanna a 10 anni è diventata definitiva. Questo il responso finale del processo “Corona”, il più importante contro la malavita del capoluogo dauno. Tolonese e altri sei soggetti erano accusati a vario titolo di mafia, droga, armi, estorsioni, sequestro di persona, ricettazione e riciclaggio.

Oltre al boss, condanne definitive anche per Rocco Soldo, 8 anni, Savino Ariostini, 5 anni e 4 mesi, Agostino Corvino, 5 anni e 4 mesi, Carlo Borreca, 4 anni e 4 mesi, Cristiano Tolmino, 2 anni e 8 mesi e Cosimo Panarelli, 2 anni. Niente associazione mafiosa per gli ultimi due.

Si terrà, invece, un nuovo processo d’Appello a Bari limitatamente all’esclusione dell’aggravante mafiosa nelle estorsioni per Tolonese, Soldo, Ariostini, Corvino, Borreca e Giovanni Russo, quest’ultimo condannato in secondo grado a 4 anni per mafia ed estorsione. La Cassazione, in buona sostanza, ha dato ragione alla Procura generale di Bari, annullando, con rinvio, la sentenza della Corte d’Appello di Bari. Dovesse passare l’aggravante mafiosa nelle estorsioni, la condanna a Tolonese e soci potrebbe inevitabilmente aumentare.   

Be Sociable, Share!
Precedente Vieste, processo Medioevo: riconosciuta l'aggravante del metodo mafioso sul Gargano Successivo Convegno 25° anniversario omicidio Gianni Carnicella 6.7.2017 - Seconda parte